Programma conferenza

Panoramica e dettagli delle sessioni di questa conferenza. Seleziona una data o sala per visualizzare solo le sessioni in tale data o luogo. Seleziona una sessione singola per visualizzare i dettagli (con eventuali estratti e download).

 
Panoramica sessione
Sessione
SES/W4B: Web Session 4B - Contributi Scientifici
Ora:
Giovedì, 01/09/2016:
15:00 - 17:30

Presidente di sessione: Valentina Comba, My Own
Luogo: Virtual Conference Room #2

Show help for 'Increase or decrease the abstract text size'
Presentazioni

DALLE LINEE GUIDA DI PROGETTAZIONE ALLA CHECKLIST DI VALIDAZIONE: I MOOC DI EDUOPEN

Annamaria DE SANTIS, Bojan FAZLAGIC, Katia SANNICANDRO, Valeria FOLLONI, Cinzia TEDESCHI, Tommaso MINERVA

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Italia

Fra le prime azioni di sviluppo del progetto EduOpen, progetto finalizzato alla realizzazione di una piattaforma italiana per l’erogazione di corsi MOOC, vi è stata la co-costruzione e la condivisione di Linee Guida di Progettazione Didattica. Tali indicazioni di lavoro, che hanno guidato il design dei corsi, sono state utilizzate e personalizzate da ciascun ateneo in relazione alle necessità didattiche dei singoli docenti e alle modalità adottate per la produzione tecnica delle risorse formative.

La successiva pubblicazione dei corsi sul portale è stata validata attraverso una check list condivisa che, riprendendo gli elementi chiave approvati nelle Linee Guida, ha esaminato: la struttura didattica e tecnica dei corsi per l’EduOpen Theme; la tipologia di risorse e attività erogative e interattive predisposte; le modalità di comunicazione con gli studenti rispetto alla presenza di instructors e tutors, allo svolgimento delle attività didattiche previste (compiti e attività collaborative), alle modalità di valutazione e certificazione previste per il completamento del corso.

Il contributo descrive le soluzioni proposte e condivise dal team di sviluppo per l’erogazione efficace dei corsi nel portale EduOpen e analizza le problematicità emerse nella progettazione.


DAL COMPUTATIONAL THINKING AL SYSTEMIC LEARNING

Demetrio RIA

Università del Salento, Italia

Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) sono portatrici di un cambiamento trasformazionale della società. Per una società sostenibile è necessario, però, trasformare il modo di pensare oltre che quello di ordinare, conservare e interagire con l’informazione. I professionisti della computer science (CS) hanno già un kit di strumenti concettuali finalizzati alla soluzione dei loro problemi. Questo kit, a volte, viene definito genericamente come “pensiero computazionale”. Il pensiero computazionale, però, tende a vedere il mondo in termini di una serie di problemi (o di problem-tipi) che hanno soluzioni computazionali o comunque possono essere ricondotti a modelli risolutivi noti. In questo lavoro, si cerca di argomentare a sostengo di una idea di ponte necessario che unisca il pensiero computazionale alla pratica della sostenibilità. La sostenibilità, intesa in senso sistemico, è un approccio che consente di riconoscere la stretta interrelazione-interdipendenza tra tecnologia, comportamento umano e ambiente. Nelle pagine che seguono si cerca di sviluppare, sia pure come abbozzo, una idea che fornisca una ontologia regionale pedagogica della relazione sostenibile tra comunità, ambiente e tecnologie a partire da una analisi critica del computational thinking (CT).


DIGITAL TEACHER TRAINING IN SCRIBAEPUB AND E-SPERIDI - MOODLE

Nuccia Silvana PIRRUCCELLO, Gianluca TRAMONTANA

Istituto Superiore Vittorini Lentini, Italia

This paper is a work in progress which has started in March in the platform for Digital Teacher Training in Sicily www.animatoridigitalisicilia.it and continues with f2f lessons at Liceo Spedalieri in Catania in the months of May and June run by the author of this contribution and the ScribaEpub administrator to explore four modules: OER and Digital Storytelling, Mobile Learning and BYOD, Learning and Content Management System in E-SpeRiDi and eBook design in ScribaEpub, Coding. The participants have been asked to work out guide lines and teaching projects published in the shared eBooks Library of ScribaEpub as influencers and motivators in order to integrate digital learning paths and modules in the three years school plan of their schools.


IL CIRCOLO KURT LEWIN: UN PROGETTO DI RICERCA-AZIONE IN VIDEOCONFERENZA. INNOVAZIONE NELLA FORMAZIONE, INNOVAZIONE NELLE METODOLOGIE

Maria FRASSINE

AIFOS, Italia

Il “Circolo Kurt Lewin”, progetto formativo proposto da AiFOS, Associazione Italiana Formatori ed Operatori della sicurezza sul lavoro, ai propri associati si basa sulla rilettura critica e riflessiva delle opere di Kurt Lewin, che vengono rilette e presentate dai singoli partecipanti durante il percorso realizzato con modalità blended learning. Il percorso prevede due incontri in presenza (iniziale e finale) e quattro incontri in Videoconferenza.

Obiettivo del percorso, oltre a che far famigliarizzare i soci con le nuove tecnologie è quello di renderli consapevoli del perché svolgano l’attività di formatori e consulenti in materia di sicurezza. Affiancati da ricercatori che si alternano durante le “lecture” nel ruolo di conduttore ed osservatore e dallo staff tecnico, i partecipanti sono protagonisti della formazione.


E-LEARNING PER IL SISTEMA QUALITÀ E HACCP

Tania PLATANI1, Gianni TASSELLI2

1Manta Communication; 2Coop Alleanza 3.0

Presentazione del caso di formazione E-Learning blended sul tema della sicurezza alimentare in ambito di cooperativa della GDO. Un sistema integrato è più efficace per la formazione degli operatori del settore alimentare. Metodologia e risultati.


LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SICUREZZA NELLE SCUOLE DI REGGIO EMILIA E PARMA

Cinzia TEDESCHI, Luisa RIGHETTI, Tommaso MINERVA

Università di Modena e Reggio Emilia, Italia

Il decreto legislativo 81/2008 ha introdotto la formazione obbligatoria per tutti i lavoratori sui temi della sicurezza negli ambienti di lavoro.

La conferenza stato-regioni ha reso possibile erogare alcuni moduli formativi (base) in modalità e-learning.

L'utilizzo della modalità telematica può risolvere molte problematiche di tipo organizzativo quando il numero dei lavoratori coinvolti sia alto o distribuito sul territorio.

Questo è il caso degli insegnanti.

Nelle province di Reggio Emilia, prima, e di Parma, successivamente, è attivo un coordinamento su base territoriale, rete di scuole, per approcciare alle tematiche organizzative comuni.

Dal 2012 la rete di scuole della Provincia di Reggio Emilia e di Parma hanno adottato la modalità telematica per la formazione alla sicurezza sui luoghi di lavoro degli insegnanti di ogni ordine e grado.

In 4 anni sono stati formati oltre 12.000 insegnanti e si sta avviando un progetto per la formazione degli studenti. In questo lavoro si esplicitano le modalità operative, gli obiettivi, i risultati e le difficoltà di tale esperienza.


PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEI MOOCS PER IL CONSORZIO EDUOPEN: L'ESPERIENZA DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

Marzia DI FRANCESCO, Paolo Maria FERRI, Claudio IOVINO, Marco BONDI

Università degli Studi di Milano-Bicocca, Italia

Il contributo intende approfondire l'esperienza di progettazione e sviluppo dei Moocs sviluppati dal nostro Ateneo per il Consorzio Eduopen. L'università degli Studi di Milano-Bicocca attualmente sta infatti contribuendo al catalogo del Consorzio con l’erogazione di un Mooc "Fondamenti di Medicina Riabilitativa" e due Pathway "Introduction to Data Mining" e "Tecnologie didattiche".

In particolare verrà delineato il processo di transizione dalle precedenti esperienza di Blended Learning, interne all'Ateneo, ai nuovi standard e formati metodologici e tecnologici, richiesti da questo nuovo scenario formativo.

Intendiamo perciò presentare le opportunità e le criticità, che ha comportato questa transizione, in termini di:

- revisione delle metodologie di progettazione, implementazione ed erogazione dei corsi

- adeguamento dei format e degli standard di qualità in rapporto alla normativa Anvur e Crui

- ampliamento e formazione del team di lavoro Unimib dedicato al progetto Eduopen

- adattamento delle strutture tecnologiche di Ateneo alle nuove esigenze di produzione

- coinvolgimento e formazione dei docenti

- constraints istituzionali

- primi analytics e risultati di erogazione.

Le prime due evidenze emergenti da un'analisi critica dell'esperienza condotta sono le seguenti:

- le ricadute positive sull'expertise d'Ateneo, in termini di metodologie ed utilizzo di risorse digitali nella didattica

- la forte viscosità e resistenza dell'apparato istituzionale.



 
Contatti e informazioni legali · Indirizzo contatto:
Conferenza: EMEMITALIA 2016
Conference Software - ConfTool Pro 2.6.112
© 2001 - 2017 by H. Weinreich, Hamburg, Germany