Programma conferenza

Panoramica e dettagli delle sessioni di questa conferenza. Seleziona una data o sala per visualizzare solo le sessioni in tale data o luogo. Seleziona una sessione singola per visualizzare i dettagli (con eventuali estratti e download).

 
Panoramica sessione
Sessione
SES/W1B: Web Session 1B - Contributi Scientifici
Ora:
Lunedì, 29/08/2016:
15:00 - 17:30

Presidente di sessione: Marina Rui, Università di Genova DCCI
Luogo: Virtual Conference Room #2

Show help for 'Increase or decrease the abstract text size'
Presentazioni

CREA MINKA: ALLARGARE I CONTESTI DELL'APPRENDIMENTO ATTRAVERSO LA TECNOLOGIA IN UPS-ECUADOR

Juan Pablo SALGADO GUERRERO1, Salvatore PATERA2, Piergiuseppe ELLERANI2, Fausto SAENZ1

1Università Politecnica Salesiana dell'Ecuador; 2University del Salento, Italia

Minka-Innovation è orientato a promuovere una didattica per competenze e a una ricerca connessa ai problemi sociali, allo scopo di promuovere un circolo virtuoso tra ricerca e didattica in termini di innovazione sociale ossia in termini di vinculación de la didáctica e de la investigación con la sociedad (UPS: 2014; UPS: 2015).


3D IMAGING E NUOVE MODALITA' DI FRUIZIONE E DIDATTICA MUSEALE

Grazia Maria SIGNORE, Adriana BANDIERA

Università del Salento, Italia

L’uso di tecnologie digitali nei musei si sta sempre più diffondendo per migliorare la qualità dell’apprendimento e il potenziale comunicativo delle esposizioni. In particolare, l’applicazione della tecnologia 3D non solo facilita lo studio dettagliato di reperti antichi, ma aumenta la leggibilità di un oggetto soprattutto se in materiale deperibile. Realizzare un modello 3D può essere d’aiuto per pianificare operazioni di restauro tradizionale o per effettuare restauri digitali per manufatti particolarmente frammentari. A partire da un modello 3D è possibile realizzare repliche fisiche identiche all’originale, a grandezza naturale o in scala. Queste ultime possono essere utilizzate per attività didattiche che prevedono esperienze tattili con bambini o pubblico diversamente abile. E’ possibile, infine, creare percorsi digitali animati per il mobile learning o più in generale per la fruizione a distanza. Un’animazione 3D offre quindi un approccio più attraente e meno convenzionale all’apprendimento. In questo contributo si presenterà il progetto di modellazione 3D dei reperti esposti nel Museo Storico-Archeologico (MUSA) dell’Università del Salento, avviato da qualche tempo grazie alla collaborazione tra il Museo e il Laboratorio 3D del SIBA della stessa Università. Il programma è finalizzato a migliorare il potenziale comunicativo del Museo e a realizzare un applicativo per dispositivi mobili e un catalogo delle collezioni consultabile on line.


INTEGRAZIONE DELLA PIATTAFORMA MOODLE CON LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PRESSO LA NOSTRA UNIVERSITÀ: PRIMI RISULTATI

Sara CENNI, Francesca QUATROSI

Università di Bologna, Italia

Questo lavoro presenta l'esperienza del Settore E-Learning di una università di grandi dimensioni nell'integrazione della piattaforma Moodle con i sistemi informativi della didattica.


LAMP&D

Laura MARTINI1, Agnese REBAGLIO2, Giuliana BOLDRINI1, Barbara DI PRETE2, Patrizia CAMBIERI1

1Istituto comprensivo piazza unità d'Italia Cernusco sul Naviglio, Italia; 2Dipartimento di Design, Politecnico di Milano

L’avvento della digital fabrication offre l’opportunità di sperimentare processi di crea-tività che si confrontano con la possibilità di produrre rapidamente artefatti compiuti. La diffusione di tali tecnologie nel contesto scolastico italiano è ancora occasionale e sperimentale, sebbene le esperienze condotte ne testimonino le grandi potenzialità formative. “Lamp&d” è un progetto che ha avvicinato i luoghi di didattica tradizionale ai luoghi e ai processi formativi dei Fablab, evidenziando la capacità del design, inteso quale processo euristico, di essere spazio e occasione di apprendimento di molteplici competenze. Grazie alla collaborazione tra i docenti di una scuola secondaria di primo grado e il dipartimento di Design del Politecnico di Milano, è stata proposta agli stu-denti un’esperienza di progetto e prototipazione di un artefatto semplice. I ragazzi sono stati stimolati a rispondere a un brief co-costruito dalla docenza e a sviluppare un pen-siero creativo, lavorando in piccoli gruppi: i progetti sviluppati sono stati frutto di un percorso articolato che attraverso prove ed errori – quale è il metodo fondamentale di apprendimento del design – è arrivato alla fase di prototipazione digitale. Il lavoro si è articolato in più fasi che hanno adottato ciascuna un approccio metodologico differen-te e strumenti adatti agli scopi specifici.


PERCORSI DI FORMAZIONE E AMBIENTI E-LEARNING: L’EVOLUZIONE DELL’OFFERTA UNIFG

Pierpaolo LIMONE, Claudia BELLINI, Rosaria PACE

Università di Foggia, Italia

L’evoluzione nell’offerta dei contenuti a distanza all’interno delle università delinea il processo di sviluppo dei sistemi e-learning di ateneo e la stessa visione della didattica in rete. All’interno del contributo descriveremo brevemente l’evoluzione nell’offerta e-learning dell’Università di Foggia, a partire dai più tradizionali corsi su piattaforma Moodle, fino ai più recenti corsi Mooc. I cambiamenti nell’offerta sono generati da un lato dalle possibilità delle piattaforme, dall’altro da una progettazione didattica sempre più aperta almeno su tre fronti: il concetto di reticolarità, le possibilità di auto-apprendimento, le azioni previsionali e di monitoraggio dei corsi.


EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM) SU PIATTAFORMA MOODLE

Valeria FOLLONI1, Bojan FAZLAGIC1, Andrea D'AMICO1, Luisa RIHETTI1, Mihir JANA2, Tommaso MINERVA1, Cinzia TEDESCHI1, Katia SANNICANDRO1, Annamaria DE SANTIS1, Alessandro ALBONI1

1Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Italia; 2LMS of India, India

Dal 2013 il Centro E-learning di Ateneo Unimore è diventato provider per l'erogazione dei crediti ECM per i professionisti della sanità.

Le attività formative a distanza, erogate in modalità e-learning, vengono predisposte creando materiale informatico mirato e appositamente studiato. Per questi programmi di formazione a distanza è previsto un sistema di valutazione (test) che comprovi il raggiungimento di un certo livello di apprendimento.

In questo articolo verranno presentati i corsi erogati dal Centro E-learning di Ateneo UNIMORE a livello sia metodologico che di implementazione sulla piattaforma Moodle dedicata.



 
Contatti e informazioni legali · Indirizzo contatto:
Conferenza: EMEMITALIA 2016
Conference Software - ConfTool Pro 2.6.107
© 2001 - 2017 by H. Weinreich, Hamburg, Germany