Programma conferenza

Panoramica e dettagli delle sessioni di questa conferenza. Seleziona una data o sala per visualizzare solo le sessioni in tale data o luogo. Seleziona una sessione singola per visualizzare i dettagli (con eventuali estratti e download).

 
Panoramica sessione
Sessione
SES/W4A: Web Session 4A - Contributi Scientifici
Ora:
Giovedì, 01/09/2016:
15:00 - 17:30

Presidente di sessione: Anna Dipace, Università di Foggia
Luogo: Virtual Conference Room #1

Show help for 'Increase or decrease the abstract text size'
Presentazioni

THE TEACHING OF ITALIAN SOCIETY 'OF ACRONYMS

Ritamaria BUCCIARELLI

Lingue e letterature straniere, Italia

Communicate effectively at the beginning of the third millennium is a task, if not difficult, at least complex that requires knowledge and proper use of language theories and specialist techniques , not developed in a world where the official transmission of knowledge has mostly favoured the written tradition and , particularly in academic , the literary . The will of building a structure in education results from the urgency to meet with electronic instrument to the traditional paper-based . Direct consultation in the classroom or in fad for lexicon - grammar activities can make effective the educational action , but more importantly can facilitate the production of professional texts for real time communication . Grammatical motivations of linguistic actions of a body such as: the vocabulary and grammar forms, the multiple occurrences of a lemma may allow access to a culture through its linguistic uses . The results are the following software: Type -Race , for automatic text analysis: is a linguistic corpus consultation made in education almost a ( syllabus ).


APPUNTI ON LINE: UNA BACHECA SOCIALE IN MOODLE

Giuseppe FIORENTINO1, Diego IORIO2

1Accademia Navale di Livorno, Italia; 2Università di Pisa, Italia

L’articolo descrive il design e la prima implementazione di un plug-in per Moodle che consente di annotare le attività e le risorse di un corso, accogliendo in piattaforma almeno una parte degli appunti personali. In questo modo, oltre a integrarsi puntualmente col materiale didattico, gli “appunti online”, sfruttando le pagine di Moodle come contenitori universali, possono accogliere anche quegli elementi (immagini, link e risorse multimediali) che altrimenti andrebbero raccolti con strumenti eterogenei. Per supportare sia la riflessione individuale che l’approccio costruttivista, le note possono essere impostate come private o pubbliche e queste ultime possono essere commentate e votate (con dei "like") dagli altri utenti.


COMPLESSITA' E TECNOLOGIE SCOLASTICHE

Luciano DI MELE

Università UNINETTUNO, Italia

La ricerca analizza l'uso delle tecnologie nella scuola dal punto di vista del pensiero complesso


STRUMENTI E CONTENUTI DEL MASTER "PROFESSIONE FORMATORE IN DIDATTICA DELLA MATEMATICA"

Alessio DRIVET

Università, Italia

L’intervento è incentrato sull’esperienza di formazione per docenti della scuola secondaria di I e II grado nell’ambito della didattica della matematica. Il Master, di durata biennale, ha rappresentato un’esperienza in piena continuità con progetti come quello di M@t.abel e le attività del Dipartimento di matematica dell’Università di Torino. In questo documento verranno esaminati sia gli strumenti che i contenuti. Per quanto riguarda gli strumenti il riferimento è all’uso di Moodle mentre l’esame dei contenuti è incentrato sull’area Dati e previsioni in cui l’autore è stato uno dei docenti. Infine si farà cenno sia ai risultati che, soprattutto, ai possibili sviluppi.


UNA RETE NAZIONALE DI ISTITUTI SCOLASTICI PER LA FORMAZIONE DOCENTI CONDUTTORI LABORATORI ROBOTICA EDUCATIVA

GiovanniI MARCIANO'

RETE ISTITUTI SCOLASTICI ROBOCUP JR ITALIA, Italia

Da 15 anni la robotica come ausilio didattico è presente anche nelle scuole italiane, ispirata dagli studi di Papert e Resnick (MIT Media Lab).

Dal 2008 le scuole italiane interessate si sono messe in rete per promuovere la diffusione delle buone pratiche di “Robotica a scuola” nate sul campo. Le Riforme del 2010 e 2012, centrate sulla Didattica laboratoriale, hanno contribuito a trasferire le buone pratiche extracurricolari nei curricoli ordinamentali. Come indicato nei DPR fondanti i “Nuovi Istituti Superiori” della Riforma 2010 e poi nel contesto delle “Indicazioni nazionale per le scuole dell’Infanzia e del I ciclo dell’Istruzione” del 2012.

Il PNSD avviato nel 2015/16 sta portando una crestita geometrica degli Istituti scolastici che attivano laboratori didattici in cui kit e modelli di robot si affiancano, integrandosi, alle TD già diffuse da precedenti piani ministeriali (LIM, tablet, risorse online ecc.).

La Rete nazionale è quindi passata da 8 (2009) a 51 (2015) Istituti aderenti, richiedendo un’ opera di riassetto per rispondere in modo sempre più articolato e capillare alle richieste di supporto e formazione ai docenti interessati a quella che oggi è definita “Robotica Educativa” che trova nella manifestazione annuale occasione di incontro-confronto formativo nazionale e poi mondiale.


WEBINAR PER FONDERE TEORIA E PRATICA IN UNA CLASSE CLIL

Antonio NAZZARO, Antonella PAPPALARDO

ITE L. Amabile Avellino, Italia

Nell’articolo, uno degli autori, alla sua prima esperienza di docente CLIL/DNL, descrive i caratteri, le fasi e lo svolgimento delle attività del modulo “Cybercrime and security measures” erogato agli alunni di una classe V^ di un Istituto Tecnico Economico per discutere la tesi di perfezionamento CLIL (a.a. 2014/15). A causa di un periodo di assenza dal servizio, egli si è visto costretto a riprogettare una parte del modulo, in corso d’opera e, coinvolgendo gli altri colleghi del CLIL team, ha disegnato e allestito 3 webinar sulla piattaforma wiziq.com per compensare alcune lezioni in presenza. Nella veste di elearning researcher, inoltre, l’autore sperimenta, investiga e si sofferma su alcuni rilevanti aspetti che emergono nel corso dei 3 webinar perché nota che le interazioni on line aumentano nel numero e migliorano le produzioni significative quando gli alunni usano le funzioni comunicative del linguaggio realizzando la fusione di teoria e pratica. Entrambi gli autori delineano come in questa esperienza sia stata condotta e realizzata una Ricerca-Azione, secondo quanto progettato e trasmesso nel suindicato corso di perfezionamento tenutosi presso l’Università di Napoli l’Orientale. Infine, l’altra autrice evidenzia quali sono stati i punti di forza/debolezza prospettandone i possibili sviluppi.


“FLIP YOUR MIND”: COME UTILIZZARE CONSAPEVOLMENTE LE TECNOLOGIE (TIC) NELLA DIDATTICA INTERATTIVA IN UN ATENEO TELEMATICO ITALIANO

Cinzia GALBUSERA, Matteo QUARANTELLI

Università telematica San Raffele Roma, Italia

Il progetto didattico è volto a favorire l’accesso ed una attiva partecipazione degli Studenti Neoimmatricolati alle tutte le attività formative del Corso di Studi di Scienze Motorie e Sportive di un Ateneo telematico nazionale e a promuovere l’acquisizione di conoscenze e di lessico disciplinare dell’Insegnamento di Teoria del movimento Umano, attraverso attività ed interazione docente-studenti e studenti-studenti, in ambienti reali e virtuali. Si propone una esperienza di ”didattica capovolta”, articolata per gli studenti in tre fasi: una iniziale di costruzione a distanza dello scaffolding metodologico-strumentale e di studio individuale, una intermedia di laboratori formativi con produzione di contenuti sonori, artefatti comunicativo/divulgativo (trasmissioni in Podcast) ed una ultima fase, a distanza, di post produzione e condivisione di compiti autentici e di valutazione. Allo studio, semestrale, hanno partecipato 120 studenti in prima fase, 50 studenti, in gruppi auto-costituiti hanno poi prodotto 16 artefatti sonori, e 24 nella fase finale hanno pubblicato nell’ambiente virtuale dell’insegnamento (corso MOODLE) 4 compiti autentici, ritenuti congrui agli obiettivi preposti ed efficaci per la condivisione delle conoscenze acquisite. In un Ateneo telematico il modello “Flipped Classroom “ risulterebbe facilitare lo sviluppo di competenze specifiche di studenti e docenti con una positiva ricaduta sullo sviluppo di competenze disciplinari.



 
Contatti e informazioni legali · Indirizzo contatto:
Conferenza: EMEMITALIA 2016
Conference Software - ConfTool Pro 2.6.107
© 2001 - 2017 by H. Weinreich, Hamburg, Germany