Programma conferenza

Panoramica e dettagli delle sessioni di questa conferenza. Seleziona una data o sala per visualizzare solo le sessioni in tale data o luogo. Seleziona una sessione singola per visualizzare i dettagli (con eventuali estratti e download).

 
Panoramica sessione
Sessione
SES/E4: Sessione E4- Contributi Scientifici
Ora:
Venerdì, 09/09/2016:
11:10 - 13:00

Presidente di sessione: Giovanni Bonaiuti, Università di Cagliari
Luogo: Aula O
99 posti

Show help for 'Increase or decrease the abstract text size'
Presentazioni
Keynote

OLTRE LA CLASSE: L’ECOSISTEMA DI APPRENDIMENTO CAPACITANTE – EDAC – UPS (ECUADOR)

Piergiuseppe ELLERANI, Salvatore PATERA

University Of Salento, Italia

Il presente articolo è frutto di una lavoro di ricerca e di intervento in corso da alcuni anni presso la Universidad Politecnica Salesiana – UPS - (Ecuador). Il contesto di ricerca è quello della Universidad Politecnica Salesiana nelle tre sedi (Cuenca, Quito, Guayaquil) con mandato del Vicerrector de Investigación de la UPS (committenza) di: promuovere un “Ecosistema de Aprendizaje que Capacite” inteso in termini di integrazione dei contesti accademico-extraccademico (processo) che incidano sul miglioramento della Didattica e della Ricerca (prodotto). Specificamente, si tratta di pervenire lungo un processo di apprendimento di progettazione/valutazione partecipata nella comunità UPS ad un modello definito in termini di: “Ecosistema de aprendizaje que capacite” orientato a una didattica per competenze e a una ricerca connessa ai problemi sociali e sviluppo di imprenditività, allo scopo di promuovere un circolo virtuoso tra ricerca e didattica in termini di innovazione sociale ossia in termini di “vinculación de la didáctica e de la investigación con la sociedad” (UPS: 2014; UPS: 2015).


APPRENDERE LAVORANDO IN MOBILITA'

Maria de los Angeles CASTRO, Graziella TESTACENI

CSI Piemonte

L’app Cantieri forestali sicuri è stata realizzata da CSI Piemonte in collaborazione con il settore Foreste della Regione Piemonte.

L’obiettivo è coniugare il bisogno formativo e informativo degli operatori forestali in materia di sicurezza sul luogo di lavoro, adottando un approccio di tipo pratico e volto a sensibilizzare gli operatori sulla crucialità della prevenzione del rischio e i suoi comportamenti virtuosi da adottare per evitare incidenti in cantiere. Inoltre l’app si configura come strumento di lavoro contribuendo a diminuire i tempi di soccorso in caso di chiamata di soccorso al 118.


UN SISTEMA DINAMICO PER LO SVILUPPO PROFESSIONALE DEI DOCENTI: IL CASO DELLA SCUOLA OSPEDALIERA

Enza BENIGNO, Giovanni CARUSO, Chiara FANTE, Fabrizio RAVICCHIO

ITD-CNR, Italia

All’interno della Scuola in Ospedale, la formazione dei docenti assume particolare importanza per affrontare la complessità del contesto. Lo sviluppo di azioni formative, pertanto, è uno dei fattori chiave per promuovere innovazione. Il sistema integrato per lo sviluppo professionale dei docenti, definito come DOCC (Dynamic Online Course Community), coniuga la formazione di base su contenuti specifici utili all’attività professionale degli insegnanti ospedalieri con azioni di formazione continua finalizzate al supporto di una comunità professionale, attraverso la quale i docenti possono generare conoscenza condivisa. A seguito di un’indagine sui bisogni formativi è stato sviluppato il percorso AFSO (Area Formazione Scuola in Ospedale), che rappresenta una delle azioni formative del sistema sviluppato. I partecipanti possono fruire del percorso, autonomamente e liberamente, grazie alle risorse offerte dalla piattaforma Moodle su cui è implementato e a servizi di Cloud esterni.


SCRIVOANCHIO.IT: UN’ESPERIENZA DI RICERCA-AZIONE PER L’APPRENDIMENTO NON FORMALE

Piera SCHIAVONE1, Feldia LOPERFIDO2, Pamela MONTANARO3

1liceo scientifico "Canudo" Gioia del Colle (Ba), Italia; 2Università degli Studi di Bari; 3Associazione culturale Ventotto

Il contributo presenta Scrivoanchio.it, un’esperienza di apprendimento non formale per ragazzi di

età compresa tra i 14 e i 18 anni, ideata utilizzando il modello di progettazione di contesti di

apprendimento blended (online e offline) denominato Blended per la Partecipazione Costruttiva e

Collaborativa (BPCC). Il modello si inserisce nel quadro della teoria storico-culturale ed integra

diversi approcci orientati alla costruzione collaborativa di conoscenza ed alla creazione di

comunità di pratiche.

La metodologia utilizzata, caratterizzata dall’alternanza tra attività individuali, in piccolo gruppo

ed in plenaria attraverso la proposta di esperienze di apprendimento a complessità crescente, è

illustrata nell’ottica della ricerca-azione. Il progetto, replicato annualmente a partire dal 2009,

punta a guidare i ragazzi nella costruzione di competenze specifiche di scrittura, nell’utilizzo

educativo delle tecnologie e nello sviluppo di competenze trasversali e può rappresentare un

valido strumento di supporto alle scuole sia in materia di agenda digitale, sia di sviluppo e

certificazione di competenze.


LA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEI DIRIGENTI SCOLASTICI NEL CONTESTO INTERNAZIONALE: SINTESI QUANTITATIVA DI UNA REVISIONE SISTEMATICA DELLA LETTERATURA

Chiara GIUNTI1,2

1Università degli Studi di Firenze, Italia; 2INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa)

Come viene gestita a livello internazionale la formazione iniziale e in servizio dei Dirigenti scolastici? Quali modelli formativi e quali strategie didattiche hanno maggior diffusione? Quali interventi formativi sono maggiormente efficaci? Come vengono impiegate le ICT per la formazione dei capi d’istituto? Questo lavoro affronta tali quesiti e presenta i risultati di una prima analisi quantitativa della letteratura internazionale condotta con un approccio sistematico. L'introduzione fornisce una breve presentazione del contesto e degli obiettivi della ricerca. Segue una descrizione del metodo e delle procedure adottate. Il contributo si chiude con una discussione dei risultati e con un anticipo sui futuri sviluppi della ricerca.


COMPUTER ADAPTIVE TEST PER LA VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO NELL’E-LEARNING

Veronica ROSSANO, Enrica PESARE, Teresa ROSELLI

Dipartimento di Informatica - Università degli studi di Bari, Italia

Valutazione e misura dell’apprendimento sono due parole chiave nel contesto dell’e-learning che negli ultimi anni è diventato un fenomeno di massa. Il pubblico che accede risorse didattiche dei MOOC non è più classificabile per la natura “massive” dei corsi online. E’ necessario, quindi, che la ricerca nel campo dell’informatica proponga nuovi modelli e strumenti utili alla valutazione di ampie popolazioni. Una soluzione promettente è l’uso della Computer Adaptive Test (CAT) come possibile approccio alla creazione di test che si adattano alle abilità riconosciute al soggetto. In questo contesto, il contributo presenta la realizzazione di un gioco-quiz riguardante argomenti di cultura generale che utilizza i modelli della Item Response Theory per creare un test adattivo. Il quiz-gioco è stato sottoposto ad un test con gli utenti che hanno condiviso il risultato fornito dal test.



 
Contatti e informazioni legali · Indirizzo contatto:
Conferenza: EMEMITALIA 2016
Conference Software - ConfTool Pro 2.6.110
© 2001 - 2017 by H. Weinreich, Hamburg, Germany