Programma conferenza

Panoramica e dettagli delle sessioni di questa conferenza. Seleziona una data o sala per visualizzare solo le sessioni in tale data o luogo. Seleziona una sessione singola per visualizzare i dettagli (con eventuali estratti e download).

 
Panoramica sessione
Sessione
SES/B3: Sessione B3 - Contributi Scientifici
Ora:
Mercoledì, 07/09/2016:
16:10 - 18:00

Presidente di sessione: Vito Lavolpe, Università Aldo Moro - Bari-
Luogo: Aula N
189 posti

Show help for 'Increase or decrease the abstract text size'
Presentazioni
Keynote

COMPUTER ASSISTED INTERACTIVE LEARNING IN MEDICAL EDUCATION: FLIPPED CLASSROOMS OF CLINICAL NEUROLOGY FOR MEDICINE STUDENTS

Luca DURELLI1, Mislin STREITO1, Marco IUDICELLO1, Isabelle PERROTEAU1, Sergio RABELLINO2, Marinella CLERICO1

1Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Universita' di Torino, Italia; 2Dipartimento di Informatica, Universita' di Torino

In the interactive learning process “flipped classroom” students are directly involved through personal choices among the learning material. Students learn best when working together actively developing the lesson subject. We set Clinical Neurology university lessons on line, interactive, and with the “flipped classroom” modality. Over 300 videos of the main pathologies were filmed in our university hospital. Diagnostic criteria, exams needed for the diagnosis, therapeutic options were also explained in short movies. All this material was uploaded on the Moodle platform and lessons spliced in preparatory exercises and flipped lesson. Three-to-five people student groups using wide screen PCs actively participate to the lesson. The teacher leads the classroom circulating around students’ groups engaging them in discussions. Lesson subjects are presented either as quiz series related to symptoms, laboratory and instrumental exams, and treatments or clinical case videos with students asked to propose a diagnosis. Students are also invited to choose among progressive multiple choices leading to clinical diagnoses or treatment strategies. When the group gives the right answer, a multi-medial link shows a related clinical case. The lesson becomes therefore a real-world interactive experience of clinical practice with videos of patients describing their medical histories or of physicians examining patients.


PAZIENTI VIRTUALI NEL CORSO DI LAUREA DI MEDICINA E CHIRURGIA: UN'AGENDA ORGANIZZATIVA

Marco MASONI1, Maria Renza GUELFI1, Jonida SHTYLLA1, Domenico PRISCO2

1Unità di Ricerca IDECOM, Dip Medicina Sperimentale e Clinica, Università di Firenze, Italia; 2Dip Medicina Sperimentale e Clinica, Università di Firenze, Italia

Il ragionamento clinico è una competenza fondamentale che il medico deve acquisire per svolgere in modo appropriato l’ attività professionale. Molti esperti ritengono che tale competenza si acquisisca attraverso l’esposizione a un numero elevato di casi clinici. I pazienti virtuali sono risorse multimediali interattive adatte allo scopo poiché permettono accessi plurimi ed errori in un ambiente sicuro e controllato. Il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze sta considerando l’adozione di questo approccio per gli studenti in formazione.

In questo lavoro descriveremo le soluzioni organizzative disponibili per un Corso di Laurea che intende muoversi in questa direzione. Discuteremo 3 alternative: applicazione di una logica di riuso di risorse digitali, acquisto di prodotti multimediali da una organizzazione esterna, formazione di un Consorzio tra una o più Università, nazionali e internazionali. Per ogni soluzione, descriveremo vantaggi e criticità, con l’intento di fornire indicazioni a chi intende muoversi in questa direzione in una ottica organizzativa e di disporre di casi clinici virtuali per gli insegnamenti di tipo clinico


PERCORSO INNOVATIVO DI FORMAZIONE SUL CAMPO EROGATO CON IL SUPPORTO DI UN AMBIENTE COMUNICATIVO ON-LINE. UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA MOODLE IN SANITÀ

Daniele FREZZA, Sabina TREVISAN, Lucia ORTOLANI

Azienda ULSS 9, Italia

Il “Progetto di Formazione sul Campo per Tutor e Animatori della Medicina Convenzionata della Regione del Veneto” rappresenta un investimento importante da parte della Regione per rilanciare il ruolo e la funzione dei Tutor e degli Animatori della Medicina Convenzionata.

I compiti di crescente difficoltà e complessità affidati ai Medici Convenzionati in un contesto organizzativo nuovo determinato dal Piano Socio Sanitario Regionale e dalle linee di indirizzo nazionali e della professione, nonché dalle aspettative dei cittadini, richiedono un forte investimento nella formazione dei nuovi medici.

Il progetto di formazione sul campo che è stato elaborato e realizzato si è inserito in tale contesto con l’obiettivo di formare e ricertificare la rete professionale dei Tutor e degli Animatori della Medicina Convenzionata combinando un’ampia serie di strumenti didattici e metodologici tra cui: la formazione d’aula e il training on the job con l’apertura di un’area riservata e risorse dedicate all’interno della piattaforma Moodle.

La piattaforma ha permesso la gestione della rete professionale distribuita nel territorio regionale, la pubblicazione del materiale d’aula, la creazione di percorsi personalizzati con: lavori di gruppo, esercitazioni individuali, raccolta compiti e forum di discussione tenuti dagli esperti disciplinari.


A LEARNING ECOSYSTEM FOR HEALTHCARE PROFESSIONS

Federico MONACO, Leopoldo SARLI

Università di Parma, Italia

Participative web and user-created contents are integrated in an open and seamless online infrastructure including MOODLE courses, social media, github pages and other actors involved in innovation of education on the web. Four levels of communication and five different phases were designed in order to support the learning, communication and archiving activities and inspire students and tutors of five post-graduate courses for health professions. Students may participate to webinars, share their resources, opinions and thoughts. A social bookmarking group is transversal and open to all the participants of the five masters courses. All the cyberinfrastructure, conceived as a learning ecosystem, is a growing web laboratory designed to support health professional education by social constructivist approaches and to experience participative web best practice.


PROFESSIONISTA SANITARIO 2.0 - UNA RICERCA IN UN'AZIENDA SANITARIA

Michele PRESUTTI

S.C. RCERCA E FORMAZIONE ASLTO3, Italia

Le tecnologie di informazione e comunicazione (ITC) hanno rivoluzionato le modalità di gestione, utilizzo e trasferimento delle informazioni e della conoscenza, con un impatto notevole sui processi di comunicazione e di apprendimento organizzativo.

Anche nel mondo della sanità lo sviluppo delle competenze digitali e dell’utilizzo di dispositivi mobili assume oggi un’importanza strategica per lo sviluppo dell’innovazione non solo tecnologica, ma anche organizzativa e professionale.

La ricerca parte dall’ipotesi che esista una notevole diffusione di dispositivi mobili personali tra i professionisti sanitari e che il loro utilizzo per scopi professionali sia entrato nella quotidianità lavorativa come supplenza alle difficoltà di molte aziende di mettere a disposizione tecnologie costantemente aggiornate e adeguate.

Pertanto partendo da questa forma ipotizzata di fenomeno di BYOD (Bring your own device) la ricerca ha avuto come principali obiettivi quelli di:

• Rilevare le caratteristiche della diffusione di dispositivi mobili personali tra i professionisti dell’azienda.

• Esplorare il livello di affinità tecnologica degli operatori sanitari con i dispositivi mobili

• Rilevare le modalità e le finalità di connessione al web per scopi professionali.

• individuare eventuali esigenze formative nell’area delle digital skills.



 
Contatti e informazioni legali · Indirizzo contatto:
Conferenza: EMEMITALIA 2016
Conference Software - ConfTool Pro 2.6.107
© 2001 - 2017 by H. Weinreich, Hamburg, Germany