Programma conferenza

Panoramica e dettagli delle sessioni di questa conferenza. Seleziona una data o sala per visualizzare solo le sessioni in tale data o luogo. Seleziona una sessione singola per visualizzare i dettagli (con eventuali estratti e download).

 
Panoramica sessione
Sessione
SES/W3A: Web Session 3A - Contributi Scientifici
Ora:
Mercoledì, 31/08/2016:
15:00 - 17:30

Presidente di sessione: Sandro Tumini, Università Politecnica delle Marche
Luogo: Virtual Conference Room #1

Show help for 'Increase or decrease the abstract text size'
Presentazioni

PERCORSO DI SCOPERTA DEL COMPUTER E DEI SUOI CODICI PER LA SCUOLA PRIMARIA

Andreas Robert FORMICONI, Romina NESTI, Laura VANNI

Università di Firenze, Italia

A 34 bambini di due classi IV primaria è stato offerto un percorso orientato all'esplorazione e al controllo della tecnologia anziché alla sola fruizione di prodotti commerciali, con l'obiettivo di porre in una luce critica le competenze che vengono solitamente attribuite ai nativi digitali. In 4 incontri, attraverso l’esplorazione di vecchi computer e il montaggio di piccoli computer didattici, basati su elettronica a basso costo, i bambini scoprono i diversi componenti fisici di un computer e i codici che si usano per "parlare con la macchina". Questi ultimi sono stati introdotti mediante un videogioco di tipo narrativo, progettato in modo tale da insegnare i comandi di base del sistema operativo Linux. Il percorso si è caratterizzato per un approccio "lento" alla tecnologia, basato su lettura, riflessione, scrittura e video-documentazione. Particolare attenzione si è posta alle reazioni verbali e non verbali dei bambini avvenute durante le discussioni in cerchio, durante lo smontaggio di un computer, al montaggio del loro computer didattico e all'impiego del videogioco narrativo. Il successo dell'esperimento suggerisce l'opportunità di approfondire e ampliare l'intervento al di là dei 4 incontri esperiti dai bambini e in nuovi e diversi contesti scolastici.


LA FORMAZIONE E-LEARNING AVANZATA PER GLI UFFICIALI DELL’ESERCITO ATTRAVERSO AMBIENTI VIRTUALI DI APPRENDIMENTO

Marina MARCHISIO1, Sergio RABELLINO1, Enrico SPINELLO2, Gianluca TORBIDONE2

1Università di Torino, Italia; 2Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, Torino

Viene presentata e discussa l’esperienza in cui il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione di Torino e l’Università di Torino hanno progettato insieme una formazione e-learning avanzata che utilizza metodologie digitali e ambienti virtuali di apprendimento integrati al fine di supportare nel miglior modo possibile la formazione degli Ufficiali dell’Esercito che necessita di essere continua, altamente specialistica, multidisciplinare, flessibile e fortemente internazionale.


IL GIRAFIABE

Nicoletta FARMESCHI, Antonella COPPI

Istituto Comprensivo Vannini Lazzaretti, Italia

GLI ALUNNI DI CLASSE 4° INVENTANO UN'APPLICAZIONE PER ANDROID PROCEDENDO PASSO PASSO IN UNA COSTRUZIONE ARTICOLATA CHE HA LO SCOPO DI FACILITARE LA COMPRENSIONE DEL TESTO LETTO.


LA SCUOLA ALFAMEDIALE COME MOTORE PER LA “BUONA SCUOLA”

Tullio SIRCHIA1, Francesco MARCHESE2

1Rete Alfamediale, Italia; 2Istituto comprensivo "Giuseppe Mazzini" di Erice (TP)

Mentre l’Alfabeto è il linguaggio monomediale del Logos, il pensiero riflessivo concettuale, analitico, lineare, critico della proposizione (soggetto-predicato-complemento), l’Audiovisivo è il linguaggio multimediale dell’Olos, il pensiero riflessivo visionale, organico, fluido, spettacolare dell’inquadratura (corpo-parola-scena).

La Scuola Alfamediale curricolarizza la Presentazione video, un nuovo compito scolastico che insegna a trasporre il testo alfabetico in spettacolo audiovisivo. La pratica periodica e sistematica di questa inedita attività curricolare allarga, integra e contestualizza i linguaggi, i saperi, le arti e le tecnologie delle Tre Culture, sviluppando e interconnettendo i due emisferi cerebrali.

La Buona scuola potenzia le strutture portanti della scuola (organici, autonomia, formazione, flessibilità di tempi e spazi, attrezzature, risorse), l’Alfamedialità invece fornisce “il motore” che manca e, cioé, il curricolo per lo studio integrato di Alfabeto e Audiovisivo, quest’ultimo inteso non solo come lettura documentativa e critica dei contenuti video offerti da internet, ma essenzialmente come scrittura performativa su schermo dei linguaggi integrati di Corporetà e Verbalità.


L’ESPERIENZA DEL LABORATORIO DI TECNICHE COMUNICATIVE “PRINCIPI DI GRAFICA ANIMATA” PER IL CORSO DI LAUREA IN COMUNICAZIONE

Marco TOFFANIN

Università di Padova, Italia

L’articolo presenta l’esperienza del laboratorio “Tecniche communicative - Principi di grafica animata”. 21 studenti del corso di Laurea in Comunicazione dell’Università di Padova, senza nessuna competenza specifica richiesta, in 21 ore di laboratorio hanno realizzato 11 infografiche video di diversa tipologia della durata compresa tra i 60 e i 120 secondi. In questa esperienza ogni gruppo ha progettato la propria infografica passando per le fasi di ideazione, script e storyboard. Una seconda fase ha avuto la funzione di approfondimento degli elementi che compongono l’infografica (graphic design, font, colori, audio) mentre la terza fase ha visto ogni gruppo impegnato nella realizzazione, dal design grafico all’animazione e la sincronizzazione dell’audio.


MODALITÀ BLENDED PER I CORSI UNIVERSITARI: UNA ANALISI IN-PROGRESS DELLE PRESTAZIONI DEGLI STUDENTI.

Tommaso MINERVA, Luciano CECCONI, Sandro RUBICHI

Università di Modena e Reggio Emilia, Italia

La modalità Blended per l'erogazione dei corsi universitari è stata di recente incentivata dal MIUR e, inoltre, l'ANVUR ha codificato delle linee guida per la valutazione di questa tipologia di corsi.

Nell'A.A. 2014/2015 presso l'Università di Modena e Reggio Emilia è stata avviata una ampia sperimentazione coinvolgendo oltre 30 insegnamenti nelle varie aree disciplinari.

Dall'A.A. 2015/2016 è stato attivato un Corso di Laurea Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche interamente in modalità Blended e aderente alle linee guida ANVUR.

In questo lavoro si presentato i risultati preliminari sulle performance degli studenti mediante una comparazione tra corsi analoghi tenuti sia in modalità tradizionale sia in modalità blended e una prima analisi comparativa di dettaglio tra corsi di studio erogati in modalità tradizionale e il corso di studi in Scienze e Tecniche Psicologiche.



 
Contatti e informazioni legali · Indirizzo contatto:
Conferenza: EMEMITALIA 2016
Conference Software - ConfTool Pro 2.6.111
© 2001 - 2017 by H. Weinreich, Hamburg, Germany